Piccole donne coraggiose, crescono

Sono passati 4 anni dall’ultima volta che abbiamo varcato questo portone. Eri così piccola. O almeno è così che mi sembravi. Piccola e indifesa. Siamo arrivate in ambulanza in una Milano illuminata dalle luci della sera. Dopo giorni infiniti in un ospedale della nostra Bergamo, ignare di cosa ci aspettasse. Un altro lungo ricovero. Lontano da casa. Una clinica nefrologica pediatrica. La clinica De Marchi. Bambini come te e anche più piccoli. La mia paura e la paura di tanti genitori come me. La biopsia. Il rischio della dialisi. Sei stata forte anzi fortissima. E anche un po’ fortunata. Dopo la biopsia è servito “solo” tanto cortisone. Niente dialisi. Tanto cortisone per un anno intero. Tanti effetti collaterali che tu hai affrontato come una piccola leonessa. Era il 2017 e insieme quell’anno io e te abbiamo iniziato il nostro personale percorso. Difficile, faticoso e a tratti doloroso. Ma siamo qui insieme un’altra volta. Pronte per tutto ciò che ci aspetta.
La mia Tac e i tuoi esami di controllo qui in nefrologia… le attese che ti logorano. Quando sei tesa come una corda di violino ma sorridi.
Per te, per Giulia e per i tuoi bambini ormai cresciuti che ci aspettano a casa 🏡 ❤️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...