L’accettazione

L’ accettazione non è un dato di fatto. Non è un pulsante on- off. Non è bianco o nero. È piuttosto come un’onda del mare. Va e viene. Si ricarica per poi infrangersi sulla spiaggia.

Quando si è presentata la prima recidiva e poi a distanza di tre anni la seconda mi sono illusa di aver accettato la mia malattia. Invece il tempo passa e quando qualcosa di molto forte e intenso ti scuote dentro ti rendi conto che non è così. Questa pandemia per la nostra città Bergamo è stata devastante. Ho perso amici a cui volevo bene. Ho avuto paura come tutti noi. Ma come succede spesso per cose molto belle o molto brutte finché non le ripetiamo ad alta voce, finché non le condividiamo con qualcuno non sembrano poi così vere.

Durante i mesi di isolamento forzato da Covid ero in una bolla e “ ho dimenticato “ la mia malattia. Ora stiamo tornando piano piano alla realtà e io sono crollata. Non è successo nulla di grave ma sono a pezzi. Ho paura della malattia. Ho paura di non veder crescere i bambini. Cerco di non farmi paralizzare ma dentro sono a pezzi. Mi sembra di aver perso la speranza e l’ottimismo che ho sempre avuto.

Queste sensazioni hanno raggiunto un certo spessore solo nel momento in cui le ho condivise con una delle mie migliori amiche.

E oggi, proprio oggi acquistano un significato ancora più profondo. Oggi è il mio terzo compleanno Target. Oggi sono tre anni che cinque “magiche” pastiglie prese ogni giorno, mi hanno dato una possibilità. Tre anni in più con la mia famiglia. Tre anni in più di traguardi con i miei figli. Tre anni in più con gli amici. Tre anni vissuti intensamente e a tratti anche egoisticamente con la consapevolezza che non tutti hanno questa fortuna. Vivo spesso la sindrome del guerriero sopravvissuto. Il Senso di colpa verso amici che non ce l’hanno fatta e verso i loro cari che restano qui a piangere e a chiedersi perché.

Tre anni di target terapy e sembra ieri. E invece è servito un intervento invasivo al polmone e una serie di effetti collaterali più o meno debilitanti per arrivare fino a qui. E sono molto felice di poter festeggiare qui, in uno dei miei posti del cuore. Soprattutto dopo tutto ciò che abbiamo vissuto e sofferto in questi mesi.

Tutto ciò che viviamo ci cambia. Per sempre. Il segreto è saper imparare qualcosa. Anche solo a guadare avanti con un sorriso.

Buon compleanno target therapy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...