E oggi la Tac…

In questo clima surreale in cui tutti cerchiamo di non soccombere tra la paura e la speranza, il tempo continua a scorrere. Per noi pazienti oncologici che continuiamo con le nostre terapie salvavita e i nostri esami. Oggi sono venuta in clinica per la mia Tac. L’ infermiera e il Tecnico di radiologia sono stati veri e propri angeli. Non che di solito non sia così. Ma oggi si percepiva chiaramente un ‘attenzione e una sensibilità speciale. Oggi prima di sedermi su quel lettino ho avuto un attimo di sconforto. Due lacrime hanno gonfiato gli occhi. La paura per il melanoma è sempre la stessa ormai da cinque anni. Ma oggi c’era anche la tensione per tutto ciò che sta succedendo attorno a noi. Il virus. Le malattie. La morte. Ieri una persona a me cara  ha perso la sua mamma e non ha nemmeno potuto salutarla. E’ angosciante e terribile.  Le sirene delle ambulanze rompono il silenzio. Spesso. Troppo spesso. Con una frequenza terrificante. Gli ospedali sono al limite. Medici, infermieri Tecnici e tutto il personale sanitario lavorano senza sosta. Sono esposti più di chiunque altro. Molti di loro purtroppo sono stati contagiati. Le raccomandazioni e le direttive ormai arrivano da ogni dove. Auguriamoci che Tutti ne capiscano l’importanza. Preghiamo e speriamo che tutto questo sia presto solo un lontano ricordo.  Preghiamo e speriamo che ci abbia insegnato qualcosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...