Basta poco

Basta poco per sentirsi a casa. Tanto amore e qualche fotografia.

Basta poco per sentirsi una grande famiglia. Avevo già provato queste sensazioni. Con i genitori degli altri bambini durante i ricoveri di Giulia in altre Pediatrie.

Ma i sentimenti sono sempre gli stessi. Empatia. Tacita comprensione e spontanea collaborazione.

Basta poco per sentirsi fortunati. In mezzo a tante storie di malattia e sofferenza.

Basta poco. Nonostante un melanoma metastatico.

Basta poco. Perché a volte di fronte al dolore non servono parole. Ma solo un abbraccio.

Basta poco. A volte basterebbe davvero poco. Basterebbe davvero tacere.

Che sia un cancro, una perdita o qualunque altra sofferenza. Che sia un bambino, un ragazzo un uomo o una donna.

Perché purtroppo non esistono parole giuste o sbagliate. Ma nel dubbio scegli un abbraccio silenzioso.

Basta poco. Perché chi combatte una guerra contro il cancro non sempre indossa una parrucca e ha il fisico deperito. A volte ha in testa ancora tutti i suoi capelli e si ritrova con 10 chili in più a causa delle terapie o del cortisone.

Perché se tutti i farmaci che assumiamo giornalmente o che entrano in circolo ogni volta che andiamo in Day Hospital riescono o almeno ci provano, a distruggere un tumore o le sue metastasi … immaginate cosa non fanno al nostro organismo.

Basta poco. Nausea. Astenia. Per fare esempi “banali”. Non si vedono. Ma ci sono.

Basta poco. Perché la paura è tanta.

Basta poco. Perché quando la tua bimba ha bisogno di te, tutto il resto passa in secondo piano.

Basta poco. Quando hai una famiglia meravigliosa che ti sostiene.

Basta poco. Quando in ospedale oltre a Medici e Infermieri meravigliosi che svolgono il loro lavoro con passione, trovi persone speciali che mettono il loro tempo a disposizione degli altri.

Frequento spesso l’Ospedale Papa Giovanni XXIII. Che si tratti di bambini o adulti, questi angeli con il camice color verde acqua sono disponibili, attenti e accoglienti.

Perché basta poco.

Due chiacchiere durante la tua infusione.

Una partita a Uno con il tuo bambino mentre tu scendi a bere un caffè.

Perché Associazioni come AOB e Amici della Pediatria fanno tanto. Grazie ai loro volontari.

Un sorriso. Un abbraccio. Uno sguardo di comprensione.

Basta poco.

Per sentirsi fortunati nonostante tutto.

Basta poco per sorridere. Come un bambino.

Basta poco.

Per essere felici nonostante tutto.

Annunci

2 risposte a "Basta poco"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...