People from Ibiza

Non si parte per scappare da qualcosa. Anche perché da qualunque cosa tu voglia scappare sarà sempre lì ad aspettarti quando torni.

Si parte per viaggiare. Si viaggia per divertirsi. Si viaggia per  vedere posti nuovi. Si viaggia per stare con le persone a cui vogliamo bene e che ci vogliono bene. Si viaggia per scoprire posti nuovi ed emozioni nuove.


Questo nostro viaggio dei 39 anni. Una mini vacanza con tre amiche che posso definire amiche da una vita. Abbiamo frequentato  le scuole elementari e medie insieme, ci siamo perse di vista per circa 10 anni e poi, complice una cena di classe, abbiamo ricominciato a frequentarci assiduamente e costantemente. Abbiamo vissuto insieme  matrimoni, divorzi,  gravidanze, nascite,  lavori nuovi, momenti belli e meno belli.

Siamo quattro “ragazze” del ’78 che hanno deciso di anticipare il mitico viaggio dei 40. E’ iniziato tutto con una battuta e alla fine si è realizzato davvero in un periodo molto molto  particolare per me.

Il macigno di una recidiva ti schiaccia il cuore e la mente. Il pensiero di un quarto stadio ti terrorizza.

Eppure è stato un bellissimo weekend fatto di risate, chiacchiere, divertimenti e qualche imprevisto, come in una normale vacanza del resto.

È stato davvero bello per me trascorrere del tempo lontano da casa con le mie amiche, amiche con cui non avevo mai fatto una vacanza. Per me le vacanze con le amiche erano sempre state vacanze in campeggio, mai vacanze in appartamento quindi anche per questo aspetto è stata una prima volta. E poi la mia prima volta a Ibiza. Ho visto posti meravigliosi, ho fatto il bagno in un mare meraviglioso, freddissimo  visto che siamo a maggio, ma fantastico per me che ho la fissa del mare cristallino. Abbiamo goduto di un clima estivo ideale anche per cenare all’aperto. Cene a base di pesce sorseggiando sangria e aperitivi in riva al mare guardando il tramonto.

La nostra amica Paola, super esperta di Ibiza, ha saputo suggerire davvero le “chicche” di quest’isola concentrando tante belle cose  in questi pochi giorni di vacanza. Nonostante i brutti pensieri che avevo e che ho nella testa sono riuscita davvero a divertirmi e rilassarmi.

Un piccolo momento di tristezza davanti al tramonto di Sant’Antonio. Un po’ come il Piccolo Principe davanti ai suoi 43 tramonti.

E poi quando ieri l’aereo ha accelerato per decollare verso casa sono crollate tutte le mie difese. Sono scoppiata in lacrime tra gli sguardi stupiti di un passeggero che pensava forse avessi paura di volare e le mie amiche che mi hanno fatto sorridere con tante battute stupide e divertenti.

Grazie amiche per le lacrime asciugate.

Grazie per l’elefante rosso a pois rosa.

Grazie per le risate e le confidenze.

Grazie per la Cerveza sulla spiaggia.

Grazie per questa indimenticabile vacanza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...